Essay for Chianti Sculpture Park Catalogue, 2003.

Twist and Shout, due colonne nei contrastanti colori del marmo rosa e bianco variegato, riflettono I'amore  di Barab per le proprieta della pietra, il colore, la semplicita delle forme e il senso deH'umorismo.
Le due colonne che ondeggiano sensualmente creando quasi un awitamento, sebbene siano astratte, sembrano rappresentare due figure danzanti.
II titolo Twist and Shout e un gioco di parole che richiama sia il  ballo chiamato twist che una canzone dei Beatles degli anni '60; ma in piu si riferisce anche alia sinuosa plasticita del marmo. Ad incoraggiare un'interpretazione antropomorfica e la testa arrotondata posta sulla sommita della piu alta colonna rosa. II pezzo piu piccolo sorregge invece una sorta di 'testa' cubista che altera la percezione dell'opera come se una colonna si muovesse attorno all'altra.
Le basi dei due pezzi sono circolari e da esse scaturiscono le colonne a spirale creando un senso di movimento intenso in cio che sappiamo essere pietra inerte. Questo alio stesso tempo confonde la nostra percezione dell'opera e ne incrementa il gradimento. Barab rifiuta la nozione tradizionale di scultura monumentale. "I miei lavori si rifanno soprattutto all'antieroico. Usando materiali "nobili" io propongo una parodia dei soliti monumenti inneggianti aH'eroismo, alia forza, al potere e al simbolismo degli eventi". II suo uso regolare di materiali come il marmo, tradizionalmente associati alia scultura monumentale, puo quindi sembrare paradossale. In ogni caso i marmi per Twist and Shout sono state scelti in primo luogo per i loro colori contrastanti, per le sfaccettature dei cristalli interni e per la grande varieta delle loro striature e pigmenti.
Raggio di Luna, un marmo tra i prediletti di Barab, proviene dal mare di Marmara in Turchia. Viene chiamato Pietra Leopardo per il fatto che le macchie interne di pigmento, se scolpite con una particolare inclinazione e ad una determinata profondita, rendono la superficie striata. Entrambe le sculture sono ricavate da grandi e zigrinati cristalli di marmo che, se lasciati appena sbozzati, brillano spontaneamente alia luce del sole.
Twist and Shout e stato installato personalmente daH'artista dopo aver scelto un posto che potesse creare un dialogo con il bosco circostante. Entrambi i pezzi poggiano su di una base naturale, non realizzata dall'uomo, e ricoperta di muschio e timo; inoltre la scultura rosa e stata deliberatamente installata di fronte a un leccio sempreverde per intensificare il contrasto di colore tra I'arte e la natura. II muschio alia base e stato raccolto e piantato dall'artista per facilitare la crescita del timo che profuma piacevolmente in primavera. L'artista dichiara:
"Ho una passione per la pietra in tutti i suoi colori e le sue possibili trame. Per alcuni anni ho lavorato raggruppando pietre diverse, realizzando con esse la medesima composizione. Sono particolarmente interessato a lavorare con architetti e creatori di giardini, per produrre opere d'arte che combinino natura. architettura e scultura... Quest'opera riflette le mie preferenze estetiche in bilico fra semplicita ed eccesso. Queste forme sono semplici,  ma la ricchezza della pietra conferisce all'opera una complessita in eui si potrebbero scorgere mondi turbinanti..."
Nonostante sia nato in California, Barab lavora a Pietrasanta sin dal 1987, un luogo costantemente rifomito di marmi provenienti da tutto il mondo. Da allora, sfruttando la varieta di pietre disponibili in combinazioni disparate, l'artista realizza con continuity opere in scala larga e ridotta.
II suo desiderio di unire scultura e natura e evidente in Twist and Shout grazie al brillante contrasto di colori fra le due colonne e la natura, e alle luci ed ombre proiettate sulle superfici cristalline dal vibrante sole del Chianti che penetra attraverso il fogliame. Questa simbiosi con il cangiante, mobile ambiente, rispecchia i molti 'vortici e volteggi' degli alberi e dei rami circostanti, ma si relaziona anche con il movimento sensuale del corpo umano.

Exhibitions
Articles
| gallery | studio + marble quarries | about me | links | contact